Articoli

news1

Art News

 

Venexodus
Si è svolta ieri a Venezia l’ennesima manifestazione di protesta dei cittadini contro lo spopolamento della città: con lo slogan «Venexodus» gli abitanti hanno sfilato tra calli e ponti muniti di valige e trolley, per reagire all’ultimo censimento ufficiale della settimana scorsa, che ha stabilito che la città è scesa sotto la soglia dei 55mila residenti. [La Stampa; The Times 12-11]

Una nuova protezione per il Polittico Stefaneschi di Giotto
In occasione del prestito a Milano del trecentesco Polittico Stefaneschi, realizzato da Giotto e conservato nella basilica costantiniana di San Pietro, il Vaticano ha potuto eseguire sofisticate indagini e creare una singolare teca a mosaico capace di difenderlo pur restando pressoché invisibile. [Il Messaggero]

Il puzzle più difficile del mondo viene dall’XI secolo
Da tre anni la restauratrice Stefania Tonni è al lavoro sui resti dei dipinti murali di San Pietro all’Olmo a Cornaredo, sbriciolati dal terremoto del 3 gennaio 1117. Un gigantesco puzzle da 10mila pezzi, ricostruito senza il disegno originale e senza la certezza che siano presenti tutti i pezzi. [Corriere della sera]

Ora Dubai dall’alto assomiglia a Venezia
Inaugurato lo scorso mercoledì a Dubai il «Water Canal», grande canale artificiale costruito in soli due anni che collegando la Business Bay al Golfo Persico ha trasformato il cuore della città in un’isola. [Corriere della sera]

La XV edizione di Musei d’impresa
Torna anche quest’anno la settimana della cultura d’impresa, con convegni, laboratori, rassegne, mostre e dibattiti dal 10 al 24 novembre (programma dettagliato su www.museimpresa.com). Il titolo della XV edizione è «La Fabbrica bella: cultura, creatività, sostenibilità». [Il Sole 24 ore]

Torino, il Salone secondo gli editori
Un’inchiesta della «Stampa» presenta i giudizi e le proposte di 23 editori sul nuovo Salone del Libro di Torino, a 8 giorni dalla presentazione della programmazione culturale dell’edizione del 2017, che è anche quella del trentennale. [La Stampa]

Cagnacci «invade» New York
Un evento più unico che raro: a dicembre saranno esposti a poche centinaia di metri l’uno dall’altro a Manhattan tre opere di Guido Cagnacci: un’occasione importante per far conoscere al pubblico oltreoceano il genio di questo maestro del Seicento romagnolo. [La Stampa]

I pittori del terremoto
Il «Manifesto» dedica un servizio di 2 pagine a un terzetto di artisti del passato le cui opere sono presenti nelle zone terremotate, per mantenere la memoria e l’interesse nel recupero delle loro opere. Si tratta di Paolo di Giovanni da Visso, Giovanni Angelo d’Antonio e Cola dell’Amatrice. [Il Manifesto]

Paolo Gioli artista poliedrico
Dall’infanzia povera nel Polesine alla New York degli anni della Factory e di Andy Warhol: il fotografo, pittore e film maker Paolo Gioli racconta la sua carriera: «ma non ditemi che sono sperimentale» afferma. [La Repubblica]

La famiglia del restauro
Da oltre mezzo secolo la famiglia dei Nicola di Aramengo d’Asti si dedica al restauro di opere d’arte d’ogni tipo, dagli affreschi alle tele agli antichi reperti egizi. Nel laboratorio aperto da Guido, scomparso nel 2015 a 93 anni, lavorano oggi figli mogli e nipoti. [La Repubblica]
di Francesco Martinello, edizione online, 13 novembre 2016